Documenti, News|

Dal 14 maggio all’11 giugno ogni martedì talk e musica a La Polveriera

Inizia martedì 14 maggio alle 19 Polveriera Social Club, un ciclo di incontri dedicati ad approfondire il significato di lavorare oggi nel sociale: dalla salute mentale alle neurodivergenze, dalle migrazioni climatiche al calcio di strada, un momento di confronto sulla dimensione professionale, etica e umana delle professioni sociali. La rassegna è organizzata dal Consorzio Oscar Romero e da La Polveriera in collaborazione con Confcooperative Terre d’Emilia e Forum Terzo settore, e il patrocinio del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Si parte martedì 14 maggio alle 19 con l’incontro “10 cose sul sociale che non hai mai osato chiedere”, una chiacchierata ‘senza peli sulla lingua’ sulle professioni sociali oggi più ricercate, sulle prospettive, sui valori e sulle sfide che oggi il settore si trova ad affrontare. Ne parlano Stefano Granata, Presidente Confcooperative e Federsolidarietà e Michele Lusetti, del Consorzio Oscar Romero con Anna Colombini, Confcooperative Terre d’Emilia. Dopo il talk si continua con il djset di Waves  / GFU.

Il ciclo di incontridedicato agli studenti universitari e in particolare agli iscritti a Scienze dell’Educazione, continua martedì 21 maggio, sempre alle 19, con “Qui è tutto degrado?”, una riflessione su educativa di strada e spazi d’aggregazione, musica, street art e calcio di strada con il professor Alessandro D’Antone (Unimore), Alvin Osei e Giorgia Bertani del Giro del Cielo, l’artista Simone Ferrarini del Collettivo FX in collaborazione con i Digital Freaks. Il 28 maggio è la volta di “La salute mentale è davvero per tutti?”, il 4 giugno “La strada di casa”, una riflessione ‘lontana dalla retorica delle buone intenzioni’ su migrazioni climatiche, diritti e diseguaglianze. Ultimo appuntamento martedì 11 giugno con “Menti Atipiche”, dedicato alle neurodivergenze. Ad ogni talk segue il dj set a cura di Waves e GFU.

La partecipazione a tutti gli incontri del programma prevede il riconoscimento di 2 CFU per il corso in Scienze dell’Educazione per il Nido e le professioni socio-pedagogiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close Search Window